Starfish - descrizione, habitat, stile di vita

A volte è difficile immaginare quanto possa essere diversa la natura, specialmente quando si vedono tali creature come una stella portatrice di stelle. In realtà, è una talpa semplice che ha un naso unico, incorniciato da 22 sonde speciali. Grazie a queste sonde (piccoli tentacoli), ha uno degli organi più sviluppati dell'intero mondo animale. Sotto terra, dove dimora la stella portatrice di stelle, la vista e l'udito non contano davvero, ma l'olfatto e il tatto hanno un grande potenziale. Chiunque possa sentire l'odore e sentirsi meglio ottiene un vantaggio significativo rispetto agli altri.

Informazioni di base

La starfear vive per la maggior parte in Nord America, e più specificamente, sotto il territorio del Nord America, il suo solito spazio di residenza è a circa mezzo metro di metro. Misura le dimensioni di una tipica talpa e si adatta a un palmo umano. La stella marina appartiene alla famiglia delle talpe ed è un mammifero insettivoro.

L'aspetto è simile ad altre talpe: un piccolo corpo aerodinamico con pelliccia di colore scuro, gambe con artigli che si trovano sotto il corpo, un muso allungato, piccoli occhi, niente orecchie. Sugli arti anteriori gli artigli sono più grandi, dal momento che sono gli arti anteriori che scava. Gli arti posteriori hanno artigli molto più piccoli e corti.

L'animale vive nel sistema di tunnel creato da lui, rompe le mosse con i suoi arti anteriori e spinge la terra in superficie. Pertanto, lo spazio della sua dislocazione è facilmente individuabile sui tumuli della terra. La lunghezza totale delle mosse, che l'animale fa per sé, la lunghezza del corpo, che è di circa 10 centimetri, può raggiungere 270 metri.

L'attività dell'animale continua per tutto il giorno, non sono strettamente diurni o animali notturni. Inoltre, non sono soggetti a ibernazione e continuano a funzionare durante tutto l'anno. Anche in inverno, possono facilmente muoversi attraverso la neve e immergersi sotto il ghiaccio nei bacini.

Il peso corporeo dell'animale è di circa 50-70 grammi. Una caratteristica interessante è la coda piuttosto lunga, che è leggermente più corta del corpo stesso, e ha una lunghezza massima di 8 centimetri. Allo stesso tempo, la coda ha una funzione interessante: immagazzina grasso, se guardi da vicino, poi per l'inverno il passero ha una coda grassa e unta, che diventa come un custode di calorie addizionali, perché questi animali non fanno depositi speciali e non hanno magazzini con cibo nelle caverne.

Stella marina e il suo naso

L'esame superficiale ti permette davvero di paragonare il naso, che ha una stella marina con una stella, ma se guardi da vicino, diventa chiaro - ogni narice si trova in una specie di frame di 11 sonde (la lunghezza è 1-4 millimetri), ognuna delle quali ha un numero enorme di piccole recettori, i cosiddetti organi di guida. Questi organi danno un'incredibile sensibilità e ti permettono di catturare anche piccole particelle di sale, che si sono rivelate essere un enorme numero di granelli di sabbia. Allo stesso tempo, l'uso delle sonde in realtà sostituisce questa visione della talpa, dal momento che (come molti abitanti sotterranei) praticamente non la vede affatto.

I recettori presenti nel naso di questo animale sono talvolta chiamati anche organi di Eimer. Sono nell'ordine di circa 25 mila e sono abbastanza stretti l'uno all'altro. Se immagini come appare la superficie della sonda, c'è un numero enorme di cilindri così piccoli in piedi in file dense. Al centro di ogni cilindro c'è una terminazione nervosa separata, che è collegata al cervello. Qualsiasi tocco dà un segnale da questa estremità al cervello.

Per avere un'idea della superficie su cui risiede o per studiare piccoli animali, che mangia principalmente (insetti, vermi e simili), applica le sue sonde in superficie. Il suo cervello riceve grazie a questa immagine tridimensionale della superficie e può effettivamente vedere lo spazio che si trova di fronte a lui. Resta solo da decidere dove andare dopo, e se è necessario mangiare la preda che ha.

Certo, un tale sentimento ti permette di creare un modello tridimensionale, ma questo è solo un piccolo pezzo di terra, perché allora il portatore di stelle si muove nella completa oscurità? Tale domanda sembra abbastanza pertinente e c'è una risposta appropriata. Infatti, il ragno fa il suo naso una massa di movimenti incessanti, sonda e sonda con sonde, e grazie a questo virtualmente scansiona l'intera superficie su cui si muove. Pertanto, in effetti, il cercatore di stelle vede, ma non con la vista. Usa sensazioni tattili e odori che vengono trasformati dal suo cervello. Forse la differenza tra la nostra visione e la sua non è così grande, dal momento che l'immagine ricevuta attraverso la visione è anche, in realtà, nient'altro che impulsi nervosi.

Cosa mangia stelle marine


Mangia una varietà di animali sotterranei, che è di dominio pubblico. Preferisce più di tutto il resto del lombrico, che è la prelibatezza più deliziosa, ma per trovare un tale verme, devi sentirlo. Soprattutto, il portatore di stelle si concentra sui ganci che si trovano sulla superficie del suo corpo.

Un fatto interessante è il consumo di velocità, che è famoso per questo animale. Può mangiare una larva o un insetto in 1/5 di secondo, cioè incredibilmente veloce. Tale caratteristica è probabilmente dovuta a fattori evolutivi, dal momento che il ragno-stella non può vedere dove si sta muovendo la preda, che sta scappando da esso, perché percepisce solo la superficie. Pertanto, se "vedeva" qualcosa di commestibile con le sue sonde, allora ha immediatamente bisogno di mangiare questa preda. Altrimenti, potrebbe semplicemente essere lasciato senza pranzo.

Starfish e avventura subacquea

Questa talpa può nuotare ed è molto efficace. Dal suo visone sotterraneo, a volte ha accesso alle uscite di vari serbatoi e usa questo fatto per cercare cibo e altre cose che fa. Stranamente, ma il suo corpo soddisfa perfettamente le esigenze dello spazio subacqueo:

  • gli artigli sono pinne confortevoli;
  • pelliccia attillata - muta umida.

Per navigare sott'acqua, usa un meccanismo piuttosto interessante. Innanzitutto, viene soffiata una bolla d'aria sull'oggetto, che quindi si ritrae indietro (ma come se fosse con particelle di questo oggetto / superficie) e rende chiaro se l'oggetto è commestibile e quale superficie sotto questa bolla.

Stelle e ambiente sociale

Questi animali sono piuttosto sociali, ad esempio, un fatto notevole è la comunicazione tra individui eterosessuali al di fuori della stagione degli amori. Inoltre, tendono a creare colonie particolari, anche se non sono stabili e fino a 40 individui che formano una tale colonia possono stabilirsi per ettaro di terra. In generale, qualcosa di simile ad un insediamento generico di bestie stellari, solo tali gruppi possono variare, deformarsi, in generale, sperimentano diverse metamorfosi nella composizione e nel numero.

Il periodo dell'accoppiamento avviene in primavera, quando le donne rimangono incinte e portano i bambini nella prima metà dell'estate, dopo di che compaiono circa 3-4 piccoli moli, a volte di più. Il periodo di esistenza dell'animale è di circa 4 anni, se vivono in condizioni serra di schiavitù, possono vivere di più, anche due volte.

La maturità sessuale avviene 40 settimane dopo la nascita, cioè entro la primavera successiva alla nascita, la progenie che porta la stella diventa attiva nella sfera sessuale e può essa stessa partecipare al processo di creazione della prole.

Di regola, nelle colonie, ciascuna ha passaggi separati e camere di riposo, ma lo spazio di caccia può essere più o meno comune. E, ad esempio, le talpe che hanno formato una coppia sposata non competono sulle loro terre, e questa è una differenza significativa tra le stelle portatrici di stelle e molti altri animali. In generale, creano gruppi sociali che sono instabili, ma sanno come andare d'accordo, e tale comunità è più produttiva rispetto al contrario.

Per il dato periodo di popolazione di questi animali nulla minaccia. Non sono commerciali, e in natura la popolazione è in armonia con altre specie.

Video: stella marina (Condylura cristata)

Guarda il video: Panama Bocas del Toro Seconda Parte. Filmato in 4K con Canon XC10 Febbraio 2019 (Settembre 2019).