È possibile dare al gatto carbone attivo?

Quando l'animale domestico è cattivo, il proprietario cerca di aiutarlo in tutti i modi. E se la chiamata di emergenza di un veterinario a una casa è tutt'altro che alla portata di tutti, allora c'è sempre un kit di pronto soccorso in casa. Tra i farmaci destinati alle persone, ci sono quelli che possono essere somministrati agli animali. La differenza è solo nel dosaggio, perché il gatto è molto più piccolo di un uomo. Uno dei farmaci adatti per il trattamento di amici a quattro zampe è carbone attivo.

Avvelenamento e carbone attivo

A proposito della curiosità del gatto, è venuto fuori consapevolmente un detto. I gattini sono interessati a tutto ciò che vedono in giro, tutti vogliono provare un dente. Con l'età, gli animali acquisiscono esperienza e imparano a evitare il pericolo, ma anche un animale domestico adulto può decidere che un oggetto gustoso o dall'odore insolito sia completamente commestibile. Pertanto, quasi tutti i gatti possono essere avvelenati. I veleni sotto forma di liquido o polvere possono salire sul mantello e il gatto li lecca mentre lo lava. Un gatto può mangiare un roditore, che è stato avvelenato da un composto speciale. È importante agire immediatamente e offrire un prodotto sicuro ed economico.

Il carbone si adsorbe, assorbe sostanze tossiche. Non viene assorbito dal corpo e lascia il tratto digestivo, portando con sé componenti velenosi. Ha lo stesso effetto sull'organismo umano e felino. Puoi darlo a gatti di tutte le età, oltre che in gravidanza e in allattamento.

Segni di avvelenamento

Ci sono diversi sintomi che sono caratteristici dell'avvelenamento:

  • la debolezza;
  • salivazione eccessiva;
  • frequenti sgabelli liquidi e acquosi;
  • membra tremanti e tutto il corpo;
  • tosse;
  • vomito;
  • respirazione intermittente o pesante;
  • sanguinamento nelle feci;
  • convulsioni;
  • disorientamento nello spazio;
  • dolore nell'addome (quando si sondano);
  • perdita di coscienza

Se sono presenti diversi sintomi, puoi dare il farmaco senza dubbio. Alcuni sintomi si trovano in altre malattie, ad esempio nelle infezioni intestinali e nei disturbi digestivi, ma il carbone attivo, anche in questo caso, non sarà dannoso, poiché assorbe anche batteri patogeni e componenti alimentari.

Malattie in cui è importante dare carbone attivo al gatto
Le pillole nere aiutano con allergie alimentari, aumento della flatulenza nell'intestino, diarrea dopo l'assunzione di farmaci antielmintici e riducono l'elevata acidità del succo gastrico.

Quantità di droga

Un grammo di peso animale richiede un grammo di carbone. Mezzo anno o una pillola intera sarà sufficiente per un gattino fino a metà anno, e un individuo adulto dovrebbe essere dato diversi. È meglio dare la medicina senza acqua, perché il carbone assorbe l'acqua, che riduce il suo effetto direttamente nel corpo. Quando l'avvelenamento richiede un consumo abbondante, in modo che dopo l'adozione di carbone attivo, il gatto deve essere bevuto acqua pulita, preferibilmente bollito.

Come dare una pillola

L'animale domestico può soffocare con l'intero tablet, quindi dovrebbe essere diviso in parti più piccole. Un gattino è meglio dare un quarto e un animale adulto metà o un terzo. Tutte le procedure sono fatte meglio con l'aiuto di qualcun altro, in modo che una persona trattiene l'animale e l'altro lo tratta. Devi aprire la bocca del gatto e avvicinare la medicina alla radice della lingua, quindi chiudere la bocca e sollevare il viso. Quindi attendi che l'animale ingoia la pillola, sarà evidente dal movimento dei muscoli del collo. Puoi guardare nella bocca del gatto per assicurarti che il medicinale venga inghiottito: succede che gli animali spostino la compressa sulla guancia o più vicino alla punta della lingua, quindi la procedura deve essere ripetuta.

Come innaffiare un gatto

Durante l'avvelenamento, gli animali possono bere acqua in grandi quantità, perché dice loro l'istinto. Ma a volte i gatti malati perdono interesse anche in acqua, e dopo aver preso la medicina, possono cominciare a essere sospettosi di qualsiasi suggerimento umano. Quindi è necessario bere il paziente con la forza, usando una siringa. Mezzo millilitro è sufficiente per un gattino e un adulto deve versare 1-2.

Chiudere la bocca e il dito dell'animale con un dito, inserire una siringa con acqua senza ago nella fessura risultante e iniettare delicatamente una piccola quantità di bevanda sulla guancia. Il filo non dovrebbe essere troppo forte o troppo debole. Quindi è necessario sollevare leggermente la testa dell'animale e attendere che ingoia acqua. Quindi ripetere al gatto bevuto in diversi ricevimenti.

Come evitare il sovradosaggio

Troppo carbonio attivato può danneggiare la salute del tuo animale domestico tanto quanto l'intossicazione alimentare. L'adsorbente agisce indiscriminatamente, assorbe tutto, compresa l'acqua e il muco nello stomaco e nell'intestino. Questo può portare alla disidratazione, che causa la stitichezza. Le tossine non lasciano il corpo e questo non fa altro che esacerbare la situazione.

Come capire cos'è successo overdose:

  1. Le feci vanno via con difficoltà, in piccole quantità, è troppo secco.
  2. Le feci non escono affatto, sebbene il gatto stia diligentemente tendendo.
  3. Il gatto non permette di toccare lo stomaco, perché fa male.
  4. I grumi duri sono tentati intorno all'intestino.
  5. La pelle perde la sua elasticità. Questo è il risultato della disidratazione, è particolarmente evidente quando, dopo aver tolto la pelle dal garrese, la piega viene lisciata più lentamente del solito.

Per evitare ciò, è necessario innaffiare l'animale con acqua, non con latte o kefir. Dopo l'avvelenamento, il gatto deve bere almeno un bicchiere di acqua pura (250 ml) al giorno e ogni compressa di carbone attivo deve avere almeno 10 ml. È possibile rimuovere il carbone che è rimasto nell'intestino, grazie all'uso di farmaci e lassativi avvolgenti. Prescrivere un ulteriore trattamento dovrebbe essere solo un medico.

Quando il carbone non aiuta


Le compresse entrano solo nel tratto digestivo e agiscono esclusivamente in esso. Se i sintomi sono riconosciuti correttamente e le sostanze tossiche non sono ancora entrate nel sangue, il carbone allevierà le condizioni dell'animale e ridurrà la sua sofferenza, mentre il proprietario porterà il paziente alla clinica veterinaria. Quando si perde troppo tempo, il carbone non ha nulla da assorbire nello stomaco e nell'intestino: i veleni sono già nel sangue, è necessario l'aiuto di uno specialista. Un adsorbente può anche essere inutile quando gli insetti velenosi mordono.

Auto-medicazione del gatto

Gli animali che vagano liberamente per strada possono essere trattati in movimento. Non appena si sentono male, iniziano a mangiare erba, e poi ruttano quello che hanno nello stomaco. Per un gatto domestico, puoi coltivare l'erba in una pentola, perché gli istinti funzionano non solo al di fuori delle abitazioni. Va tenuto presente che all'esterno ci sono più pericoli, la probabilità di inciampare sul veleno è molto più alta, quindi è meglio osservare l'animale con attenzione, anche se è sufficientemente indipendente.

Cos'altro hai bisogno di sapere

  1. È necessario scoprire esattamente ciò che il gatto ha avvelenato: dipende da come verrà trattato.
  2. Il carbone assorbe tutto, anche i farmaci. Pertanto vale la pena di darlo separatamente da altri farmaci prescritti.
  3. Non puoi posticipare una visita alla clinica. Migliorare il benessere può essere temporaneo, perché non solo gli intestini soffrono di avvelenamento. L'impatto maggiore è sul fegato, che rimuove le tossine dal sangue. Richiede un regime di trattamento selezionato individualmente e una dieta che solo un veterinario prescriverà.
  4. Se il medico ha avvertito del pericolo di assumere carbone attivo, è meglio non trattare l'animale da solo.
  5. Se l'avvelenamento è grave, il carbone potrebbe essere inutile. Un veterinario può prescrivere iniezioni e contagocce con soluzioni speciali in grado di far fronte perfettamente al compito.

Quando non puoi dare il carbone

Anche questo farmaco innocuo ha controindicazioni:

  1. Ulcere allo stomaco e all'intestino.
  2. Sanguinamento interno
  3. Malattia renale cronica
  4. Il diabete mellito.
  5. Devi prendere altri farmaci. Il carbone riduce la loro concentrazione e l'efficacia del trattamento in generale.

Il carbone attivo non è una panacea, rimuove solo i veleni dall'intestino e dallo stomaco, elimina un sintomo - la diarrea e le sue cause possono essere diverse. Questo medicinale non può curare la malattia di base. Inoltre, non dovrebbe essere dato come misura preventiva.

Il farmaco viene prodotto in diverse forme, sotto forma di polvere, sospensione, capsule e pasta, quindi non essere arrabbiato se il gatto sputa fuori il tablet di volta in volta. La cosa principale - per rispettare il dosaggio, acqua l'acqua del gatto e non trascurare la visita dal medico.