Ratto - descrizione, habitat, stile di vita

Il topo è un roditore appartenente alla famiglia dei topi (Muridae). Esistono diversi tipi di ratti. Il più comune dei quali è nero e marrone. Questo animale ha un forte senso dell'olfatto e dell'udito. Il roditore ha un caratteristico muso affilato e due incisivi affilati nella mascella. L'animale è molto sensibile e ben orientato nello spazio.

Relazione tra ratti

L'organizzazione sociale delle colonie di ratti consiste in interazioni complesse. Ciò consente ai roditori di adattarsi rapidamente ai cambiamenti. Il comportamento di ogni individuo dipende dalle sue caratteristiche fisiche (sesso, taglia, ecc.) E dalla loro precedente esperienza. Quindi, il maschio dominante deve vincere girando il parente sulla sua schiena e mettendo i suoi piedi sul suo petto. Inoltre, il vincitore può urinare sul nemico. Una volta stabilite queste relazioni gerarchiche, i problemi territoriali nel gruppo sociale scompaiono.

In questo modo, le relazioni sociali sono costruite tra i ratti, che determinano la priorità per quanto riguarda il cibo o la nidificazione. Ci sono quegli individui che godono dei benefici in primo luogo, quelli che stanno aspettando dietro le quinte e, infine, quelli che sono respinti dal resto della colonia - devono vivere separatamente dalla comunità. Ma l'organizzazione sociale delle comunità di topi non può essere associata a una scala di dominio semplice e incrollabile. In realtà, lo stato di un topo non è fisso, ma dipende dal suo ambiente sociale.

comunicazione

Poiché i ratti sono animali sociali, hanno bisogno di mantenere connessioni sociali e scambiare informazioni tra loro. Possono comunicare in diversi modi, ad esempio:

  1. Comunicazione vocale I roditori emettono suoni su due livelli: suono ed ecografia. La vocalizzazione percepita dall'uomo è una piccola parte dei suoni che vengono ascoltati dall'animale. I suoni possono essere molto espressivi per indicare malcontento o protesta. Anche i roditori emettono suoni durante le battaglie. L'ecografia, non udita dalle orecchie umane, è intesa per i segnali di pericolo o per avvertire del pericolo per la comunità.
  2. Il senso dell'olfatto. Come altri animali sociali, i topi usano gli odori per trasmettere una varietà di messaggi olfattivi. In particolare, i feromoni delle urine consentono il trasferimento di informazioni all'intera colonia. Alla pubertà, i maschi lasciano piccole gocce di urina sul loro percorso. Le femmine possono quindi scegliere l'odore del loro compagno. Un altro modo per trasferire informazioni è attraverso l'uso di secrezioni da speciali ghiandole odorose. I roditori hanno strofinato queste secrezioni negli oggetti del loro ambiente.
  3. Sniffing. Anche l'odore dei roditori determina lo stato sociale. Quando due ratti si avvicinano l'un l'altro, tra loro si stabilisce una sorta di codice di comunicazione: uno conferma il suo dominio, annusa più spesso, e l'altro nota la sua sottomissione, rendendolo più cauto.

Le due specie di ratto più comuni

Il più comune e più pericoloso per le persone sono due tipi di ratti: marrone e nero. Entrambi sono più grandi dei topi, ma raramente pesano più di 500 grammi. Il ratto nero è leggermente meno marrone e meno comune. Entrambe le specie provengono dall'Asia e sono arrivate in Europa in tempi diversi, in particolare i ratti marroni sono arrivati ​​in Europa nel tardo Medioevo. Sono anche riusciti a trasferirsi in altri continenti - in America e in Australia a bordo delle navi dei coloni. Per questo motivo, a volte vengono chiamati "topi del Vecchio Mondo".

A seconda della specie, vivono ai piani superiori di edifici, scantinati e fognari. Il topo è un animale molto prolifico, e in assenza di predatori di solito c'è una rapida sovrappopolazione di roditori. Possono danneggiare le colture, gli stock alimentari nei magazzini o nei negozi. Inoltre, questi animali possono danneggiare i cavi elettrici, mordere i cavi, provocare incendi, danneggiare l'isolamento degli edifici. Inoltre, i ratti sono a volte responsabili della distruzione di edifici, in quanto possono rodere le fondamenta, indebolendo così la struttura. Possono anche mordere i tubi e quindi causare perdite di acqua o gas.

Ratto nero


Caratteristiche:

  1. Il muso appuntito ha una forma triangolare.
  2. Grandi occhi.
  3. Grandi orecchie sottili, mobili, traslucide, arrotondate senza capelli.
  4. Zampe anteriori a 4 dita.
  5. Zampe posteriori a 5 dita.
  6. Il pelo grigio scuro o grigio-nero sul dorso, la parte addominale è più leggera.
  7. La coda è lunga, conica, grigio scuro, squamosa (circa 260 anelli), di solito più lunga del corpo.
  8. 16 denti.
  9. Lunghezza fino a 45 cm.
  10. Il peso è da 130 a 180 grammi e raggiunge solo occasionalmente 220 grammi.

riproduzione
I ratti neri raggiungono la maturità sessuale in un periodo di 2-5 mesi. Il periodo di gestazione dura in media 22 giorni. I cuccioli nascono ciechi e glabri, i loro capelli appaiono dopo 7 giorni e aprono gli occhi dopo 12-14 giorni. Sono in ritardo in circa 3-4 settimane. Il numero medio di cucciolate all'anno è 4-6, ognuno porta in media 6-8 cuccioli. In media, la loro aspettativa di vita è di 9-12 mesi.

Hanno una vista piuttosto debole, sono praticamente ciechi, ma il loro udito, l'odore, il tatto e il gusto sono fortemente sviluppati. I topi neri sono bravi corridori, eccellenti alpinisti e cavalieri, e se la vita li costringe, allora buoni nuotatori.

Habitat, stile di vita e nutrizione

I ratti neri si trovano nei campi e, soprattutto, amano annidarsi nei grattacieli. Se un topo marrone preferisce cantine e cantine, allora è scomodo essere neri in tali stanze. Questi sono animali molto agili, a loro piace stabilirsi in soffitte, in particolare grattacieli. Molto raramente possono essere visti nidificare in cantine o fogne. All'aperto preferiscono vivere sopra il livello del suolo, ad esempio negli alberi, ma a volte possono essere trovati nelle tane o sotto la vegetazione intorno agli edifici. I roditori sono notturni. Sono animali sociali e vivono in gruppi che possono contare più di cinquanta individui.

I topi neri preferiscono i prodotti di origine vegetale: frutta, verdura, cereali, semi, radici e alimenti per animali. I ratti neri di solito seguono lo stesso percorso o percorso tra il loro rifugio, il cibo e le fonti d'acqua.

Ratto marrone

Il marrone è un altro tipo di ratto pericoloso per l'uomo. Molti credono che questa specie provenga dalla Norvegia, ma in realtà non lo è. Il roditore proveniva da Asia, Cina e Giappone. Arrivò in Europa nel diciottesimo secolo, gradualmente affollando il suo "cugino nero". Questa specie non ha contatti normali con le persone - da un lato, perché danneggia il grano e altre colture, dall'altro, perché questi animali sono portatori di malattie pericolose.

Il modo di vivere di un roditore marrone, un modo molto simile di vita di un topo nero, è che entrambe le specie preferiscono vivere in colonie vicino al luogo dove c'è acqua, ma a differenza del nero, i roditori marroni sono degli scalatori molto cattivi, quindi non nidificano nelle soffitte . Questi animali preferiscono stabilirsi nelle stanze sotterranee o ai piani inferiori, nonché nelle reti di condotte.

In molti modi, i ratti marroni sono simili ai roditori neri, quindi vale la pena notare solo le proprietà distintive.

caratteristica

  1. L'animale è piuttosto grande e appartiene alla famiglia dei Muridi.
  2. Il roditore ha un corpo piuttosto lungo - circa 25 cm, la coda è circa della stessa dimensione.
  3. Un individuo adulto pesa circa 350 g, pertanto questa specie è più grande e più pesante del suo parente del ratto nero.

Habitat, stile di vita e nutrizione
Questa specie è onnivora. I roditori si sono adattati molto bene alla vita accanto alle persone e mangiano il cibo che trovano in casa. Rodent conduce la vita notturna. Puoi notare la sua presenza solo abbastanza presto al mattino o al tramonto. Sta cercando cibo nelle fogne o nelle discariche. Scava buche e vive vicino ai luoghi di residenza delle persone. La sua dieta consiste principalmente di frutta, cereali e carne. I ratti vivono in colonie che hanno le proprie regole di comportamento.

Il roditore può urinare sui parenti. È una dimostrazione di dominio e un modo per designare il proprio posto nella gerarchia sociale. Ci sono casi in cui gli individui dominanti si urinano l'un l'altro - questo dimostra che sono uguali e quindi si accettano l'un l'altro.

Il ratto marrone ha un comportamento piuttosto aggressivo. Questo animale può attaccare colui che lo disturba. I roditori sono un formidabile avversario in battaglia: un grande corridore, riesce a superare i 100 metri in meno di 10 secondi, è in grado di saltare fino a 2 metri di lunghezza e nuotare per circa 72 ore.

I maschi vivono circa 4 anni, le femmine un po 'meno - da 2 a 3 anni. Il peso del maschio varia da 450 a 500 g, la femmina pesa mediamente da 250 a 350 g La lunghezza media dell'animale varia da 30 a 50 cm I roditori hanno una vista scarsa, compensata da un olfatto molto sviluppato. Gli animali possono allevare molto attivamente. Durante l'anno ci sono da 4 a 7 cucciolate, ciascuna - da 7 a 14 cuccioli.

Quali sono ratti pericolosi

I ratti hanno preso il loro posto nella storia come distributori della pericolosissima peste bubbonica. Sebbene le infezioni oggi siano piuttosto rare, i casi di malattia sono ancora talvolta osservati. I ratti possono anche trasportare le pulci e diffondere malattie come tifo, ittero infettivo, febbre, trichinosi e salmonellosi. Inoltre, i roditori possono causare intossicazione alimentare, contaminazione di superfici di cibo o strumenti di cottura.

Come molte altre specie di roditori, i ratti possono essere aggressivi se si sentono minacciati. Nell'autodifesa, possono mordere e persino inseguire il loro aggressore. Le malattie possono essere trasmesse se il ratto riesce a mordere o graffiare. I sintomi di infezione attraverso una puntura di ratto comprendono vomito, mal di testa, febbre, dolore nei muscoli e nelle articolazioni. Pertanto, è necessario essere molto attenti quando si incontra questo roditore.

Guarda il video: ITINERARI IN VALCHIAVENNA: FRASNEDO E LA VALLE DEI RATTI (Settembre 2019).