L'aglio può essere allattato al seno?

Sin dai tempi antichi, le persone hanno scoperto le proprietà medicinali di un prodotto alimentare come l'aglio. È noto che per tre millenni aC, le civiltà greche e cinesi usavano l'aglio come spezia o medicina. Oggi, l'aglio è incluso nella lista di alimenti che sono di grande importanza nel mantenimento della salute umana. Da questa affermazione si può trarre una sola conclusione: l'uso dell'aglio per le madri durante l'allattamento non è vietato. Le eccezioni a questa regola sono i casi di intolleranza individuale all'aglio: allergie e disturbi dell'apparato digerente.

Se questo argomento non è convincente, ma il desiderio di aggiungere piccantezza al piatto è ancora lì, quindi fare riferimento alla lista delle proprietà utili di aglio, che dovrebbe risolvere i vostri dubbi.

Caratteristiche utili dell'aglio

  1. Ottimizzazione del tratto gastrointestinale. Comune è il risultato del parto come l'emergere di problemi con la digestione. L'aglio aiuta a normalizzare il lavoro in quest'area del corpo femminile.
  2. Soppressione della possibilità di un attacco di cuore. La vitamina B3 contenuta nell'aglio, oltre ad altri utili oligoelementi abbassano la pressione sanguigna rafforzando le pareti dei vasi sanguigni e la loro espansione tra di loro, il diradamento del sangue e altre cose. È permesso ridurre significativamente il rischio della possibilità di un attacco di cuore.
  3. L'eliminazione di un ambiente favorevole per lo sviluppo di batteri patogeni e la comparsa di mughetto. L'aggiunta di aglio alla dieta riduce il tasso di sviluppo dei funghi, tra cui la candida, provocando il verificarsi di mughetto nelle madri che allattano e nei bambini.
  4. Rafforzare il sistema immunitario. Una grande quantità di vitamina C contenuta nell'aglio, stimola il normale lavoro del sistema immunitario. Mangiare questo cibo ti permetterà di respingere tutti gli attacchi del virus e anche di impedire al corpo di convalescenza di avere complicazioni.
  5. Aiuta nella lotta contro il cancro. Uno studio sperimentale sull'aglio per diversi anni ha portato alla conclusione che la probabilità di sviluppare il cancro allo stomaco o intestinale del 50% nelle persone che spesso mangiano aglio è ridotta.

La caratteristica distintiva di Aglic è Allicin.

Perché l'aglio ha un sapore e un odore pungenti così peculiari? Il fatto è che mangiando questo prodotto alimentare rilascia un composto chimico chiamato allicina. Ha pronunciato proprietà battericide e non è contenuto nell'aglio nella sua forma pura. L'allicina è il risultato di danni alla verdura con i suoi denti o coltello. È interessante notare come il trattamento termico dell'aglio rimuova questo composto, in modo che tu possa sentire la sensazione di bruciore dell'aglio solo nell'aglio (crudo) fresco. È importante ricordare che insieme all'allicina, l'aglio arrostito e bollito perderà la sua capacità di ridurre la crescita dei funghi e rimuovere i batteri.

Cosa fa parte dell'aglio?

  • vitamine:
  • C (aiuta a rafforzare il sistema immunitario);
  • A (migliora la visione);
  • B1 (aiuta a rafforzare il sistema nervoso);
  • B3 (accelerare i processi metabolici).

Elementi traccia:

  • Germanio (rafforza i vasi sanguigni);
  • Iodio (nutre la ghiandola tiroidea);
  • Zolfo (ha un effetto battericida);
  • Selenio (migliora la crescita dei capelli e rinforza le unghie).

100 g di aglio contengono 6,5 g di proteine, 3,2 g di carboidrati, 0,5 g di grassi. Il contenuto calorico totale dell'aglio con la stessa massa - 143 kcal.

Fai attenzione! I gambi d'aglio sono di grande beneficio per il corpo. Ad esempio, contengono una quantità maggiore di vitamina C rispetto agli stessi chiodi di garofano. Quindi, con coraggio tagliate le "frecce" di aglio e aggiungete all'insalata: da un lato, i benefici, d'altra parte, la varietà della dieta abituale.

Pregiudizi all'aglio

Le madri durante l'allattamento spesso mettono in dubbio la possibilità di mangiare aglio per il cibo, guidate da voci secondo le quali questo prodotto può influire negativamente sulla nutrizione del bambino. Pensa a quali miti circondano questo vegetale?

  1. Spaventa il bambino dal petto. In effetti, l'aglio influisce sul gusto e l'odore del latte. Tuttavia, le modifiche apportate sono minori. Ciò è confermato dai membri della Breastmilk Society della Medical University di Chicago. Sottolineano che mentre sono nel grembo materno, il bambino inizia ad abituarsi a tutti i prodotti che la madre ha usato per tutto il periodo della gravidanza, perché anche l'acqua attorno al feto ne modifica l'odore. Pertanto, se l'aglio è stato incluso nella dieta della madre per 9 mesi, il suo uso non influenzerà la nutrizione del bambino con il latte materno in seguito.
  2. Il latte diventa amaro. Questo equivoco è confutato da un esperimento condotto dall'Academy of Pediatrics negli Stati Uniti. Di conseguenza, è stato rivelato che il bambino, la cui madre ha mangiato l'aglio, ha succhiato il latte più attivamente, a differenza di quello la cui madre si è astenuta dal mangiare questo prodotto.
  3. Riduce la quantità di latte. L'attività dei bambini, indicata nell'esempio precedente, contribuisce invece al miglioramento del processo di allattamento nelle madri. Di conseguenza, questo mito è facilmente confutabile.
  4. Interruzione del sistema digestivo del bambino. La passione per la formazione del gas può essere causata da assolutamente qualsiasi prodotto, quindi non c'è alcuna differenza fondamentale in questo aspetto dell'aglio. Se l'uso di questo prodotto non causa problemi al bambino, è inutile rifiutare di includerlo nella dieta.

Consulenza di esperti
"È l'allattamento al seno che aiuta il bambino a inculcare l'interesse per un gran numero di gusti diversi. Non aver paura di esperimenti moderati!" Natalia Razakhatskaya (Consiglio internazionale dei consulenti per l'allattamento al seno).

Come usare l'aglio?

Le madri hanno il permesso di mangiare l'aglio durante l'allattamento? Certo, sì. Tuttavia, come in altre aree della nostra vita, dovresti sempre ricordare la "media aurea". Prima di attivare l'inclusione di questo prodotto nella dieta, iniziare con una piccola quantità (circa mezzo spicchio). Questa precauzione è necessaria per determinare la particolare reazione del bambino al gusto modificato del latte materno. Inoltre, contribuirà a stabilire la presenza o l'assenza di intolleranza individuale al prodotto. Se non ci sono conseguenze negative, segui il seguente limite giornaliero: 1-2 chiodi di garofano.

Non correre a un simile esperimento. È meglio fare il primo test quando il bambino ha 1 mese, dopo il periodo di sensibilità acuta del tratto gastrointestinale agli oli essenziali.

Prendere precauzioni

  1. Uso parallelo di farmaci. Non aggiungere aglio alla tua dieta se stai assumendo fluidificanti del sangue.
  2. Reazione allergica L'aglio non possiede un gran numero di allergeni, ma nessuno ha cancellato l'intolleranza individuale.
  3. Cambiando l'odore e il sapore del latte. Smettere di mangiare l'aglio se si nota una diminuzione dell'appetito nel bambino.
  4. Livelli di zucchero ridotti. Se sei incline all'ipoglicemia, smetti di mangiare aglio.
  5. Non dare il bambino puro. Un prodotto acuto può danneggiare la delicata membrana mucosa del bambino e interrompere la digestione.

L'aglio è permesso alla madre durante l'allattamento? La risposta a questa domanda sarà affermativa. Ma ricorda che non ci sono regole senza eccezioni. Ciò significa che è necessario monitorare attentamente la reazione del bambino. Se non si osservano conseguenze negative, non privarsi di questo utile e gustoso supplemento agli alimenti di base.