Posso bere una madre che allatta il tè verde?

L'aspetto nella vita del bambino di una donna apporta le proprie modifiche al suo solito stile di vita: la routine abituale della giornata sta cambiando, le abitudini e le regolazioni vengono apportate alla dieta. Il primo anno la giovane madre praticamente non appartiene a se stessa, ma si adegua ai bisogni del bambino. Misura chiaramente il "beneficio" e il "danno" di tutto ciò che viene mangiato e consumato come bevanda. Riguardo a quest'ultimo, specialmente al tè verde, non si pensa nemmeno a nessun danno, perché solo il suo ferro non ne interpreta l'utilità. Anno dopo anno il numero dei suoi fan è in costante aumento. Le donne bevono attivamente durante il periodo dell'allattamento al seno e non capita a molti di poter in qualche modo danneggiare loro o il bambino. Nel frattempo, c'è un certo grado di rischio.

Il latte prodotto da una giovane madre è composto per il 90% da acqua chimicamente attiva. Questa sostanza specializzata ad alto potenziale di composti dell'idrogeno è prodotta da una donna esclusivamente come aiuto per la digestione più completa dei componenti utili del latte da parte del bambino. Qualsiasi liquido addizionale che entra nel latte ha un certo effetto sulla sua qualità, indebolisce o, al contrario, accelera i componenti chimici interni dell'acqua, agendo a livello molecolare. Le varianti di bevande e decotti che sono stati in grado di migliorare sia la qualità del latte sia i suoi indicatori chimici sono note da molto tempo. Questi includono composte di frutta secca, decotto di anice, tinture di melissa, ortica, cumino, acqua di aneto, acqua minerale senza gas e acqua da tavola ordinaria. Ma per una donna che è abituata a bere una tazza di tè verde ogni mattina, è difficile resistere a questa tentazione quando si allatta un bambino. Sì, e voglio la diversità. Come essere in questa situazione? Capiremo in modo più dettagliato.

Tè verde: proprietà e indicazioni

Per il tè, le foglie di tè appena raccolte vengono cosparse con acqua bollente e quindi essiccate a uno stato in cui si riducono leggermente di dimensioni. Solo allora la materia prima viene sottoposta a torsioni e fermentazioni. Nel caso del tè nero, la lavorazione delle foglie per ottenere il prodotto finale sarà lunga e subirà una serie di cambiamenti esterni durante il processo di essiccazione. Il tè verde prevede la fermentazione superficiale delle foglie di tè e la conservazione dello stato di produzione "verde". In altre parole, mantiene un certo numero di nutrienti utili che vengono distrutti quando viene ricevuto da un compagno più scuro.

Nel processo di elaborazione incompiuta, secondo il rapporto fornito dai ricercatori giapponesi alla fine degli anni '80 del secolo scorso, sono rimasti quasi invariati:

  1. Vitamine A, B, C. Singolarmente e in combinazione tra loro, svolgono un ruolo diretto nella formazione e stabilizzazione della visione, accelerano i processi metabolici nelle cellule e nei tessuti, hanno un effetto antitossico, migliorano l'immunità, prevengono gli effetti negativi dei radicali liberi, creando una barriera per la formazione e lo sviluppo di tumori cancerosi.
  2. Sostanze specializzate che promuovono la sintesi della vitamina D in un periodo di alta attività solare. E questo, a sua volta, è un'influenza indiscutibile sui sistemi scheletrico e muscolare e sullo stato esterno della pelle. Questa vitamina è responsabile della stabilizzazione dei processi digestivi e dell'accumulo di energia da parte delle risorse interne del corpo.
  3. Oligoelementi utili che hanno un effetto benefico sul corpo: rame, zinco, selenio, cadmio, fluoro, iodio. Anche incluso nella composizione dei composti adattati di stagno e alluminio.
  4. Thein, che nella sua azione è un analogo della caffeina. È responsabile del miglioramento del tono generale del corpo, promuove la concentrazione e migliora i processi di memorizzazione.
  5. Tannini, contribuendo alla valorizzazione dei processi rigenerativi con piccole ferite ed espressioni interne.
  6. Gruppi enzimatici aggiuntivi: flavonoidi, aphro- e aromadisiacs, che hanno un effetto positivo complesso sul benessere umano: stabilizzare l'attività cardiaca, prevenire i processi di invecchiamento, prolungare la vita.

Da un punto di vista medico, il tè verde è un'indicazione diretta per varie malattie, come ad esempio:

  1. Diabete mellito: favorisce l'assorbimento dello zucchero da parte delle cellule, rimuove l'eccesso dal corpo.
  2. Distonia vegetovascolare (VVD): stabilizza il lavoro dei vasi sanguigni, regola la casualità degli impulsi nervosi.
  3. Condizioni precancerose: ha un effetto detossico, è in grado di distruggere una cellula patogena e accelerare l'uscita dei suoi frammenti dal corpo.
  4. Indebolimento della tossicosi nelle donne in gravidanza: rimuove le manifestazioni spastiche e le pulsioni emetiche, stabilizza l'aumento delle risposte immunitarie.
  5. Allergie nel periodo delle piante da fiore: il tè ha un'azione mirata a ridurre le manifestazioni immunologiche.
  6. Disturbo da pressione: è indicato per l'ipotensione e per l'ipertensione, in quanto è un regolatore di pressione del sangue.
  7. Cambiamenti aterosclerotici dei vasi sanguigni: contribuisce alla rottura e alla dissoluzione delle placche aterosclerotiche, riduce in modo completo il livello di colesterolo nel corpo.
  8. Urolitiasi: contribuisce alla dissoluzione delle pietre e alla loro rimozione dal corpo, oltre a prevenire la formazione di nuove pietre nel bacino dei reni.

Analizzando i dati ottenuti, indubbiamente, i benefici di questa bevanda sono visibili alla madre che allatta, soprattutto se si considera quanto una donna dà una grande quantità di sostanze nutritive essenziali al latte materno senza lasciare nulla a se stessa.

Tè verde: il rovescio della medaglia


Nonostante gli ovvi benefici del consumo di tè verde, la sua ricezione non è mostrata a tutti, ma soprattutto durante il periodo dell'allattamento al seno. Quali sono gli aspetti negativi del consumo di questa bevanda:

  1. La controindicazione più importante è una reazione negativa ai componenti del tè in un bambino: il sistema digestivo dei bambini non si sviluppa in modo uniforme e la maturazione degli enzimi raramente obbedisce a un certo ordine. E, se al momento il bambino ha risposto ai componenti del tè verde con un'eruzione di diatesi, questo non significa che sarà allergico al tè in futuro. Proprio al momento il suo set enzimatico non è sufficiente per la digestione delle sostanze del tè verde. Finora, il suo consumo dovrebbe essere rinviato e ripetuto dopo poche settimane. Se la reazione rimane stabile, consultare un pediatra o un allergologo per bambini.
  2. La presenza nella bevanda verde della teoria, che ha un effetto corroborante, può rinvigorire eccessivamente il sistema nervoso instabile del bambino. Diventerà irrequieto, sarà difficile addormentarsi, la manifestazione della colica potrebbe aumentare. Se questi fenomeni vengono sistematicamente osservati dopo che la madre riceve il tè verde, allora dovresti pensare a limitare o interrompere il suo consumo a più dell'età adulta del bambino.

Aumenta l'allattamento?

Molte madri credono erroneamente che il tè verde aumenti l'allattamento e inizi a consumarlo vigorosamente, spesso con il latte. Questo punto di vista è abbastanza errato:

  1. Nonostante il fatto che il tè verde abbia una proprietà che trattiene l'acqua, la bevanda non contiene sostanze che stimolano l'allattamento.
  2. La combinazione del latte e di qualsiasi bevanda del tè può contribuire alla formazione di calcoli nella pelvi renale, poiché aumenta il tasso di cristallizzazione dei sali del latte e li deposita sulle pareti della pelvi renale. A questo proposito, se la madre avesse una storia di urolitiasi, questa combinazione sarebbe assolutamente controindicata per lei.

Come bere la madre che allatta il tè verde

Come si può vedere dai materiali dell'articolo, non ci sono controindicazioni pesanti all'uso del tè verde e, inoltre, da un punto di vista separato, è anche indicato per l'uso di una madre che allatta. A questo proposito, ben noti proverbi russi vengono sempre in soccorso: "Va tutto bene con moderazione" e "Sette volte prova - uno tagliato fuori", e, quindi, puoi bere il tè verde, ma con alcune precauzioni:

  1. Il consumo di tè verde non dovrebbe superare i 3 piccoli boccali al giorno. Il latte non dovrebbe essere aggiunto, poiché non ha alcun effetto benefico e, inoltre, subisce una grave distruzione in combinazione con il tè.
  2. Per la birra e il consumo, si dovrebbe preferire la variante allentata a foglie larghe, le bustine di tè dovrebbero essere evitate, come nel processo di produzione, spesso viene utilizzata la materia prima rifiutata dal tè reale e spesso con l'aggiunta di sostanze chimiche per preservare il prodotto, che può influire negativamente stato del bambino.
  3. Il tè dovrebbe essere preparato in piatti di ceramica o di porcellana, poiché nelle teiere di plastica il tè perde il suo gusto e può reagire con la plastica.
  4. Utilizzare l'acqua filtrata per la fermentazione e per conservare i nutrienti nel tè, infarinarlo con acqua bollente leggermente raffreddata.
  5. Tecnologia di fermentazione: per prima cosa versare il tè con acqua bollente per mezzo minuto, quindi questa acqua deve essere drenata e immediatamente versare nuovamente il tè con esso, mescolando così il contenuto per un'ulteriore infusione più utile.
  6. Il consumo di tè con additivi e aromi è escluso, in quanto possono essere fonte di allergia nel bambino. Inoltre, non aggiungere una quantità eccessiva di zucchero - è possibile causare l'infiammazione del pancreas nel bambino.
  7. Il consumo di tè raffermo è escluso, in particolare, se le foglie di tè sono rimaste per più di un giorno.
  8. L'aggiunta di ulteriori prodotti al tè, in particolare l'ebollizione e il miele, dovrebbe essere graduale, è consigliabile farlo al mattino per seguire lo sviluppo della reazione patologica nel bambino in tempo e mostrarlo al medico.

Il tè verde è un prodotto non solo utile, ma in parte necessario per essere consumato dalla futura mamma. Osservando le semplici regole del suo consumo durante il periodo dell'allattamento al seno, la giovane madre riceverà molte emozioni positive e le ricompenserà con il suo bambino passando il suo umore attraverso il latte.